Premiazione 2008

Il 21 febbraio 2008 si č svolta a Roma, nell’auditorium del Goethe-Institut Rom, la prima edizione del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria, bandito dal Ministero per gli Affari Esteri tedesco e l’Incaricato del Governo Federale per gli Affari Culturali e i Media, in collaborazione con il Goethe-Institut Italien.

Il riconoscimento ha cadenza annuale ed č destinato a traduttori che, grazie al proprio lavoro, hanno contribuito alla diffusione della narrativa tedesca contemporanea in Italia e viceversa.

Questa prima edizione, che ha esaminato traduzioni dal tedesco all’italiano, č suddivisa in tre categorie:

Premio alla miglior traduzione 2006/2007

Premio all’opera omnia

Premio al miglior traduttore esordiente 2006/2007

La giuria composta da Magda Olivetti (presidente), Hermann Dorowin (germanista), Andrea Casalegno (giornalista), Camilla Miglio (germanista), Ugo Perone (filosofo), Ugo Riccarelli (scrittore) e Maike Albath (presidente della giuria tedesca), dopo l’esame delle opere pervenute e successive discussioni, nella seduta finale del 15 dicembre 2007 ha deciso di assegnare il premio per la miglior traduzione a DOMENICO PINTO per “Dalla vita di un fauno” di Arno Schmidt (Lavieri Editore). Il premio per tutta l’opera va ad ANITA RAJA, mentre il premio come miglior traduttore esordiente č stato assegnato a MONICA PESETTI.

Il primo e il secondo premio sono rispettivamente dotati con un premio di 7.500 euro, mentre il terzo premio comprende un soggiorno studio presso la Scuola Superiore di Traduzioni Straniere di Straelen (Renania settentrionale-Vestfalia).